Starace: il Protocollo d’intesa Enel-MIBACT

Published on mercoledì, 21 febbraio 2018

“Crediamo fortemente che la mobilità elettrica rappresenti un fattore decisivo per lo sviluppo sostenibile del settore turistico”

– Francesco Starace, Enel CEO

Francesco Starace ha precisato che l’accordo guarda in tre direzioni: le grandi città, le isole e le zone più caratteristiche come l’Argentario e il comprensorio della penisola sorrentina, ricche di arte, monumenti e panorami di grande attrattiva per i turisti. “Questo protocollo risponde alle loro necessità rappresentando anche un volano importante per l’industria che gravita intorno al turismo – ha evidenziato l’AD – Ci sono sperimentazioni e progetti pilota: una densità di sforzi che vogliamo canalizzare in maniera strutturata attraverso questo accordo”.

In concreto Enel, attraverso la società Enel X specializzata nello sviluppo di prodotti innovativi e soluzioni digitali specifiche in ambito tecnologico, si occuperà di installare punti di ricarica elettrica nelle strutture ricettive avvalendosi anche della collaborazione di enti turistici e associazioni di categoria. Per farlo sono già previste soluzioni commerciali ad-hoc: altre maggiormente replicabili, che possono essere estese anche ad altre realtà della penisola, sono in fase di studio e di progettazione.

Francesco Starace ha ricordato che il gruppo ha già predisposto e avviato in tutto il Paese la messa in opera di circa 7 mila colonnine di ricarica entro il 2020 e 14 mila per il 2022: “Una rete infrastrutturale di ricarica elettrica estesa ai principali luoghi d’arte e alle strutture turistico-ricettive contribuirà allo sviluppo del comparto in Italia, migliorandone la qualità dell’offerta con una notevole riduzione dell’inquinamento acustico e atmosferico, e rafforzerà la competitività del nostro Paese”.

Redazione Enel