Starace presenta l’Energy Outlook 2018

Published on mercoledì, 4 luglio 2018

“Oggi la transizione energetica è più rapida e dirompente di quelle precedenti e riguarda tutti e tutti i settori”

– Francesco Starace, Enel CEO

Ripercorrendone la storia, Francesco Starace ha ricordato come questo processo si sia avviato rapidamente in Europa dove c’era la necessità di diversificare le fonti energetiche. Un cambiamento che adesso è in corso ovunque nel mondo, orientato principalmente su due direttrici: la rivoluzione energetica e la trasformazione digitale. “Cambiano i consumi e la domanda di energia e la distribuzione inizia ad avere un ruolo molto più importante” ha aggiunto l’AD, sottolineando come oggi ci siano diversi modi di produrre e offrire energia.

Come anticipato da Francesco Starace, il rapporto del BNEF rileva che entro il 2050 l’87% dell’elettricità in Europa sarà fornito da fonti rinnovabili, il 55% negli Stati Uniti, il 62% in Cina e il 75% in India. Scenderà la quota del carbone nella generazione elettrica globale, mentre l’energia solare e quella eolica saranno in grado di provvedere circa al 50% del fabbisogno mondiale di elettricità. Inoltre, rispetto all’attuale 63%, solo il 29% della produzione mondiale di energia elettrica deriverà dai combustibili fossili: secondo il report è infatti prevede una crescita del 54% di energia da fonti rinnovabili entro il 2050.

Vedremo aumentare sempre di più il ricorso all’energia elettrica nella nostra società, mentre si ridurrà la dipendenza dal gas e dal petrolio” ha spiegato Francesco Starace, sicuro che la transizione energetica si stia già oggi affermando in maniera “più rapida e dirompente di quelle precedenti” in tutti i settori.

Redazione Enel