Enel, risultati preliminari 2019: l’analisi di Starace

Published on venerdì, 7 febbraio 2020

“Ci poniamo in posizione privilegiata per il conseguimento dei target del Piano Strategico 2020-2022 nonché degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite su cui siamo impegnati”

– Francesco Starace, Enel CEO

L’Amministratore delegato Francesco Starace evidenzia la continuità del Gruppo nel raggiungere “gli obiettivi prefissati, con un EBITDA ordinario di 17,9 miliardi di euro, superiore al target già rivisto al rialzo così come comunicato a fine 2019”. Una crescitaguidata principalmente dalle reti di distribuzione, soprattutto grazie a Enel Distribuição São Paulo in Brasile, e dalle vendite sui mercati finali in Italia ed in Brasile”.

 

E sempre in merito agli obiettivi, l’AD di Enel ha parlato anche di quello finalizzato alla decarbonizzazione. Un fronte su cui Enel si sta concentrando particolarmente: non a caso, come confermano anche i dati 2019, “continuiamo a rafforzare la leadership globale nelle rinnovabili con oltre 3 GW di capacità costruita nell’anno in tutto il mondo, battendo nuovamente il nostro stesso record dell’anno precedente”. La performance registrata nel 2019, definita da Francesco Staraceeccellente”, rappresenta dunque “un ulteriore progresso verso il perseguimento dei nostri obiettivi, ponendoci in posizione privilegiata per il conseguimento dei target del Piano Strategico 2020-2022 nonché degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite su cui siamo impegnati”.

 

 

Redazione Enel