Il mondo post-Covid: il pensiero di Starace

Published on giovedì, 22 ottobre 2020

“La sostenibilità è l’unica strada per orientare positivamente le scelte che riguardano il presente e il futuro; è da qui che dobbiamo ripartire per dare risposte concrete alle nuove generazioni”

– Francesco Starace, Enel CEO

Un’importante occasione di confronto pensata per poter contribuire attivamente alla rinascita del Paese a partire dalla scuola, dalle imprese e dal mondo del lavoro: in questa prospettiva, su iniziativa del Consorzio ELIS, è stato definito un piano di azioni concrete a supporto dell’istruzione e dell’occupazione giovanile che si sviluppa su tre direttrici. Trasformare la scuola per renderla più adeguata a preparare i giovani alle sfide che sono chiamati ad affrontare in questa nuova epoca. Portare le imprese ad essere più “inclusive” valorizzandone il ruolo nelle comunità. Infine, migliorare la produttività e l’innovazione nei luoghi e nei processi di lavoro (new ways of working) al fine di promuovere valore sociale e favorire lo sviluppo delle competenze, la salute delle persone e il benessere delle famiglie.

 

L’emergenza legata al Covid-19 ha messo in luce limiti e rischi legati a modelli di sviluppo ormai superati”, ha sottolineato in merito Francesco Starace: per far sì che la ripartenza possa diventare un’opportunità e generare valore nel lungo termine “è necessario adottare una visione diversa, che metta la sostenibilità al centro delle attività umane”. Enel lo ha capito da tempo, come evidenziato dal suo Amministratore Delegato: “L’esperienza di Enel dimostra come questo modello possa far bene, al tempo stesso, all’ambiente, alle aziende, alle persone e alle comunità”.

 

 

Redazione Enel