• {{searchSuggestions.title}}

Francesco Starace: “Una crescita di cui essere orgogliosi”

Sono stati recentemente presentati dal Consiglio di Amministrazione di Enel i risultati consolidati preliminari dell’esercizio 2016.
{{item.title}}

Sono stati recentemente presentati dal Consiglio di Amministrazione di Enel i risultati consolidati preliminari dell’esercizio 2016. Dati per i quali essere orgogliosi, come confermato da Francesco Starace, che ha sottolineato come gli obiettivi raggiunti siano una diretta conseguenza della strategia di implementazione portata avanti dal Gruppo.

La contrazione dei ricavi e l’effetto cambi sfavorevoli dell’annata sono stati contrastati efficacemente da una politica di crescita nel settore delle rinnovabili, da una gestione dei conti proficua, dai buoni margini realizzati in America Latina e dall’evoluzione positiva del retail nei mercati maturi.

I risultati del 2016 hanno una solidità tale da confermare i target della società anche per il triennio 2017-2019. Scendendo nel dettaglio, a una diminuzione dei ricavi del 6,7% (70,6 miliardi di Euro, 75,7 miliardi nel 2015), si è contrapposta una crescita dell’Ebitda ordinario dell’1,3% (15,2 miliardi di Euro, 15,0 miliardi nel 2015). È rimasto invece sostanzialmente invariato l’Ebitda rispetto all’esercizio precedente; ha invece segnato un piccolo incremento del 0,3% l’indebitamento finanziario netto, passato a 37,6 miliardi di Euro per via delle variazioni dei tassi di cambio, in particolare del dollaro USA e della sterlina.

In tutto il 2016 il Gruppo Enel ha avuto una produzione complessiva di elettricità pari a 261,8 TWh, una distribuzione di 202,5 TWh e una vendita di 168,9 TWh. 

 

Redazione Enel

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy. Accetta e chiudi