• {{searchSuggestions.title}}

Francesco Starace: “Collaborare per vincere”

Combinare innovazione e sostenibilità, promuovere forme di collaborazione
{{item.title}}

Combinare innovazione e sostenibilità, promuovere costantemente forme di collaborazione tra i soggetti in campo e soprattutto ascoltare. E’ la formula che l’Amministratore Delegato di Enel Francesco Starace suggerisce per prepararsi alle sfide future dalle pagine di “Development Matters”, il blog che raccoglie le esperienze di opinion leader, politici, CEO e rappresentanti della società civile in materia di sviluppo economico e politico.

Starace sottolinea l’importanza di distaccarsi dalla cultura aziendale preesistente per affrontare i rapidi cambiamenti che interessano oggi la popolazione mondiale, dovuti in gran parte alla digitalizzazione. Mutamenti che, se inizialmente potrebbero provocare qualche disagio, devono essere accolti come un’ulteriore opportunità di crescita. Francesco Starace cita i diciassette Obiettivi per lo sviluppo sostenibile (Sustainable Developpement Goals) indicati nell’Agenda 2030 dell’ONU: per affrontare “una delle sfide più grandi e più urgenti che dobbiamo affrontare oggi”, secondo Starace, occorre spirito collaborativo. “Quale azienda da sola sarebbe in grado di riuscire in modo efficace a conseguire uno di questi obiettivi?” si chiede l’AD di Enel, sottolineando che la collaborazione nasce dalla capacità di saper ascoltare, una peculiarità fondamentale in questo nuovo assetto. Per le aziende collaborare, dice Francesco Starace, significa esplorare e sfruttare al massimo il “legame indissolubile tra i concetti di innovazione e sostenibilità”: l’innovazione che non si fonda sulla sostenibilità difficilmente potrà tradursi in successo.

Ne è dimostrazione il progetto Ollagüe di Enel: in questo villaggio di trecento abitanti circa in cima alle Ande, al confine tra Cile e Bolivia, il gruppo ha realizzato una centrale elettrica ibrida, combinando lo stoccaggio, l'energia solare ed eolica, attraverso 1 538 pannelli fotovoltaici e una piccola turbina eolica. Un sistema off-grid innovativo e sostenibile che garantisce alla comunità locale accesso costante all’energia. Francesco Starace evidenzia come l'intero progetto abbia richiesto il coinvolgimento di autorità, comunità e università locali sin dalle prime fasi di analisi, progettazione e gestione. In Ollagüe ci sono tutti i pilastri del pensiero dell’AD di Enel: ascolto e collaborazione, in un’ottica che lega innovazione e sostenibilità, come elementi determinanti per far fronte alle sfide che il mondo imporrà alla società nei prossimi anni. Sfide che in un contesto aziendale i CEO potranno vincere contribuendo a creare un modello di business che coniughi competitività e impegno nel creare valore sociale, garantendo alle persone le condizioni per poter condividere progetti, esperienze e idee si raggiungerà questo obiettivo.

 

Redazione Enel