• {{searchSuggestions.title}}

Formula E: Francesco Starace a New York

Starace: “Siamo orgogliosi di giocare un ruolo nell’evento storico di oggi al NYSE”
{{item.title}}

Enel scende in pista a New York con la Formula E. Francesco Starace, Amministratore Delegato del Gruppo si è recato negli Stati Uniti per celebrare uno dei traguardi più importanti nella storia del campionato delle monoposto elettriche. L’e-prix che si è svolto il 15 e 16 luglio per le strade di Brooklyn è stato infatti il primo a emissioni zero. Per festeggiare l’evento il 13 luglio Francesco Starace, insieme alla Presidente di Enel Patrizia Grieco, ai vertici di Formula E e di DHL Express (Official Founding and Logistics Partner) e ad alcuni piloti del campionato, ha suonato la campanella di chiusura delle contrattazioni del New York Stock Exchange.

Enel e Formula E sono partner naturali, visto che tutti e due condividiamo le stimolanti opportunità della mobilità elettrica, delle smart city e della rivoluzione delle energie rinnovabili

Francesco Starace, Enel CEO

Francesco Starace si è detto orgoglioso di poter prendere parte a un evento di tale portata: “Enel e Formula E sono partner naturali, visto che tutti e due condividiamo le stimolanti opportunità della mobilità elettrica, delle smart city e della rivoluzione delle energie rinnovabili” ha dichiarato il manager aggiungendo che così come Formula E, gara dopo gara, arriva a superare i confini della tecnologia, anche Enel si impegna quotidianamente nel promuovere una maggiore distribuzione di elettricità e la sua totale decarbonizzazione.

In qualità di Official Power Partner, Enel mette a disposizione di Formula E le ultime soluzioni, anche tecnologiche, nell’ambito della smart energy e della gestione dell’energia (pannelli solari, mini-grid, batterie) impiegandole nelle fasi di allestimento e alimentazione degli eventi. Powering the Future, questo il nome del progetto portato avanti dal gruppo nell'ambito dell'ePrix, punta a “emissioni zero”: per compensare quelle della gara di New York, il gruppo adotterà “certificati di riduzione delle emissioni relativi all'impianto eolico da 74 MW di Stipa Naya in Messico”. Le sue turbine evitano infatti l'immissione di oltre 133mila tonnellate di CO2 l'anno, pari all'eliminazione di 26mila automobili dalle strade.

Sostenibilità energetica ed e-mobility saranno inoltre al centro di un incontro che si è svolto all’Onu in cui è intervenuto anche l’AD Francesco Starace.

 

Redazione Enel

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy. Accetta e chiudi