• {{searchSuggestions.title}}

Francesco Starace: Enel case study per Harvard

“Enel: The Future of Energy”, il Case Study presentato alla Harvard Business School
{{item.title}}

Le utility non dovrebbero resistere al cambiamento ma al contrario essere flessibili abbastanza per seguire la trasformazione e anticipare i trend in modo da ottenere un vantaggio competitivo”. E’ la filosofia alla base dello sviluppo di Enel. Il gruppo italiano guidato da Francesco Starace è protagonista di un’evoluzione che coinvolge strutture e approcci, frutto di una visione a lungo termine che ha nell’innovazione e nella sostenibilità le direttrici principali. Non a caso il percorso intrapreso dall’azienda è stato analizzato dai professori Mark Kramer e Bhanuteja Nadella nel Case Study dal titolo “Enel: The Future of Energy”, presentato presso la Harvard Business School in un incontro a cui ha partecipato l’AD del Gruppo Francesco Starace.

Nel corso della lezione è stato sottolineato come la necessità di rispondere ai cambiamenti del mercato abbia indotto l’azienda a rivedere la propria strategia: la riorganizzazione interna, il riposizionamento dell’identità del brand, le relazioni con gli altri operatori dello scenario energetico, l’approccio basato sulla sostenibilità e dell’innovazione tecnologica. Una visione che l’AD Francesco Starace ha introdotto a ogni livello delle strategie di business del Gruppo enettrico, come evidenziato anche nello studio. lo provano, ad esempio, i progressi compiuti da Enel nell’ambito della mobilità elettrica: tra questi lo sviluppo di una nuova tecnologia per il sistema Vehicle-To-Grid (V2G), che consente alla e-car di restituire alla rete l’energia non utilizzata.

Nel report si legge infatti che “in passato, c’era poca connessione tra il dipartimento di ricerca e sviluppo e le divisioni operanti in giro per il mondo. La combinazione di sostenibilità con innovazione ha spostato l’intera missione e struttura di Enel”. Le sfide per il futuro non mancano soprattutto nell’ambito della digitalizzazione delle reti, grazie anche al programma di installazione dei contatori digitali di nuova generazione, e in quello dello sviluppo delle rinnovabili nei Paesi dove il Gruppo è già leader e nei mercati emergenti, come ad esempio nel Continente Africano. Francesco Starace ed Enel sono già sulla buona strada per affrontarle con successo.

 

Redazione Enel

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy. Accetta e chiudi