• {{searchSuggestions.title}}

Enel e Formula E: Francesco Starace al GP di Roma

Francesco Starace interviene sulla collaborazione tra Enel e Formula E
{{item.title}}

Si è chiuso con la vittoria di Sam Bird il primo, storico Gran Premio di Formula E che si è svolto tra le strade di Roma lo scorso 14 aprile. Un evento di portata internazionale, accolto con grande entusiasmo dalle migliaia di spettatori che lo hanno potuto seguire dal vivo. Tra questi anche l’Amministratore Delegato di Enel Francesco Starace: il Gruppo oltre ad essere Official Power Partner del Campionato, per le prossime cinque stagioni sarà anche Official Smart Charging Partner fornendo la tecnologia, i prodotti e i servizi per la ricarica delle monoposto elettriche di seconda generazione.

Abbiamo un piano di infrastrutture che è in corso di implementazione: ci porterà ad avere una rete pubblica di colonnine di ricarica in tutta Italia

Francesco Starace, Enel CEO

Avviata tre anni fa quando ancora non si parlava così spesso di mobilità sostenibile, la partnership tra Enel e Formula E si espande ulteriormente oggi confermando l’impegno del gruppo nel promuovere lo sviluppo della e-mobility a livello globale. Enel, che per il GP di Roma ha fornito energia elettrica certificata interamente da fonti rinnovabili, sta studiando soluzioni tecnologiche sempre più innovative: l’utility guidata da Francesco Starace realizzerà infatti, a partire dalla stagione 2018/2019, una tecnologia di ricarica Super-charge che permetterà alle monoposto in gara di completare il circuito senza effettuare soste per cambiare il veicolo, come invece accade ora.

Enel guarda oltre, come ha affermato l’AD Francesco Starace durante l’evento: “Abbiamo un piano di infrastrutture pubbliche che è in corso di implementazione”. Il riferimento è al Piano nazionale per l’installazione delle infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici presentato lo scorso novembre, che prevede l’installazione di circa 7mila colonnine entro il 2020 per arrivare a 14mila nel 2022. Per l’AD l’evoluzione del sistema di mobilità sostenibile rappresenta per il Gruppo una grande opportunità di creazione di valore con “grandi benefici per l’ambiente, il sistema economico, le imprese e i cittadini: il mondo energetico sta attraversando una profonda fase di cambiamento che coinvolge tutti i suoi aspetti”. Lo sviluppo di nuove tecnologie, ha sottolineato Francesco Starace, è quanto mai fondamentale in ambiti come quello della e-mobility “che cambiano le abitudini delle persone, migliorandone la vita quotidiana all’interno e all’esterno delle aree urbane”.

Redazione Enel

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy. Accetta e chiudi