• {{searchSuggestions.title}}

Semestrale Enel: il commento di Starace

L’Amministratore Delegato di Enel Francresco Starace commenta i risultati della semestrale
{{item.title}}

Enel archivia i primi sei mesi dell’anno registrando una performance in crescita: il risultato netto, a +9,4% sullo stesso periodo del 2017, arriva a 2.020 milioni di euro, mentre l’utile netto ordinario (sul quale si calcola il dividendo) cresce del 4,6% attestandosi intorno a 1.892 milioni di euro. Il gruppo guidato da Francesco Starace registra ricavi per 36.027 milioni di euro, lievemente in calo rispetto al primo semestre dello scorso anno (-0,8%). Le ultime acquisizioni, in particolare quella della società brasiliana Eletropaulo, hanno inciso in parte sull'indebitamento che sfiora i 41.594 milioni di euro: a fine 2017 era di 37.410 milioni.             

La solida performance del primo semestre ci rende fiduciosi nel confermare i nostri obiettivi per l’anno 2018

Francesco Starace, Enel CEO

Enel continua la sua traiettoria positiva realizzando solidi risultati finanziari anche nel primo semestre 2018, periodo in cui ha ulteriormente incrementato il margine operativo lordo, soprattutto per effetto delle rinnovabili” ha commentato Francesco Starace nella conference call con gli analisti. L’AD è ottimista per i prossimi mesi: “La solida performance del primo semestre ci rende fiduciosi nel confermare i nostri obiettivi per l'anno 2018”.

L’AD ha sottolineato come tra giugno 2017 e giugno 2018 siano stati messi in rete 3,4 GW di nuova capacità rinnovabile in tutto il mondo, stabilendo un altro nuovo record assoluto tra tutte le aziende del settore in termini di capacità installata nell’arco dei dodici mesi. Non solo: “Enel X ha compiuto progressi soddisfacenti in segmenti come il demand-response e, sempre nel semestre, abbiamo realizzato due importanti operazioni” ha spiegato Francesco Starace ricordando l'acquisizione di Eletropaulo e la partecipazione in Ufinet International, operatore wholesale di banda ultralarga, che hanno contribuito a consolidare “la nostra posizione tra i leader mondiali nel settore delle infrastrutture”.

E sul prossimo semestre l’AD ha già le idee chiare: “Continueremo a concentrarci sulla crescita industriale, puntando sulle rinnovabili e su infrastrutture e reti”. Si procederà inoltre verso “la piena digitalizzazione dell'azienda che permetterà un ulteriore miglioramento dell'efficienza operativa”. Francesco Starace ha precisato infine che il gruppo proseguirà nell’operazione di semplificazione della struttura societaria, integrando anche le nuove attività acquisite.

Redazione Enel

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy. Accetta e chiudi