• {{searchSuggestions.title}}

Starace Commendatore in Colombia

Colombia: Francesco Starace insignito della Croce di Commendatore
{{item.title}}

L’impegno di Francesco Starace e di Enel in Colombia si è espresso su più fronti negli ultimi anni: dagli oltre 2.000 posti di lavoro creati nel 2017 all’impatto positivo che gli investimenti del Gruppo elettrico hanno avuto sulle relazioni commerciali tra i due Paesi, dal contributo alla diffusione delle energie rinnovabili allo sviluppo sostenibile delle comunità locali.

Motivazioni che hanno spinto il Governo a insignire Francesco Starace del riconoscimento di maggior valore per il Paese: l’AD di Enel ha infatti ricevuto la Croce di Commendatore dell’Ordine nazionale al merito della Repubblica di Colombia dall’ambasciatore Juan Mesa Zuleta. Istituito nel 1981, l’Ordine nazionale al merito viene attribuito a personalità ed enti giuridici che da tutto il mondo si sono distinte per il proprio impegno a favore della Colombia.

L’onorificenza che oggi ricevo, e che desidero condividere con tutti i colleghi che hanno reso possibile la nostra crescita in Colombia, rappresenta sia il punto di arrivo per il lavoro svolto finora, sia uno stimolo ad impegnarci ancora nel Paese

Francesco Starace, Enel CEO

Sono onorato di ricevere il titolo di Commendatore dell’Ordine nazionale al merito della Repubblica di Colombia” ha affermato Francesco Starace, che nel ritirare l’onorificenza ha rimarcato l’importanza che il Paese sudamericano riveste per Enel. “A fine 2017 rappresentava infatti il secondo Paese in America Latina per generazione di Ebitda: quest’anno abbiamo segnato un ulteriore traguardo, avviando in maggio la costruzione del primo parco solare nel Paese”. L’AD di Enel ha inoltre evidenziato come i progetti del Gruppo in materia di sviluppo economico e sociale, di supporto all’educazione e di accesso all’elettricità abbiano generato nel 2017 un impatto positivo per 193.000 beneficiari diretti nel Paese, in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

E Francesco Starace è già proiettato nel futuro: “Per i prossimi anni abbiamo già pianificato la digitalizzazione e l’espansione delle reti elettriche e l’ulteriore sviluppo di progetti rinnovabili e di sostenibilità”. Infine, condividendo l’onorificenza “con tutti i colleghi che hanno reso possibile la nostra crescita in Colombia”, l’AD di Enel ha fatto notare come essa rappresenti “sia il punto di arrivo per il lavoro svolto finora, sia uno stimolo ad impegnarci ancora nel Paese”.

Redazione Enel

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy. Accetta e chiudi