• {{searchSuggestions.title}}

Starace: la partnership Enel Green Power-QIA

La joint venture Enel-QIA è dedicata a progetti rinnovabili per l’Africa subsahariana
{{item.title}}

Era stato l’Amministratore Delegato e Direttore Generale Francesco Starace, intervenendo lo scorso 15 dicembre all’evento di lancio del documento strategico di policy della Farnesina "Il Partenariato con l'Africa", a sottolineare l’intenzione di Enel di rafforzare ulteriormente il proprio impegno per lo sviluppo sostenibile dell’Africa. Parole che oggi trovano un’ulteriore conferma nell’accordo che Enel Green Power S.p.A. (“EGP”) ha sottoscritto con Qatar Investment Authority (“QIA”) per una joint venture destinata al finanziamento, alla costruzione e alla gestione di progetti rinnovabili in Africa subsahariana. Nello specifico, la nuova partnership prevede che in fase iniziale QIA acquisirà il 50% della partecipazione di EGP in progetti in esercizio e in costruzione in Sud Africa e Zambia con una capacità di circa 800 MW.

Lavoreremo insieme per accelerare lo sviluppo delle energie rinnovabili nell'Africa subsahariana, contribuendo al perseguimento continuo dei suoi ambiziosi obiettivi in questo settore

Francesco Starace, Enel CEO

Nel commentare la notizia, l’AD e DG Francesco Starace ha evidenziato come la collaborazione porterà Enel a integrare la propria strategia sostenibile “rafforzata dall’esperienza industriale in Business Development, ingegneria e costruzione, nonché Operation & Maintenance (O&M) di impianti rinnovabili, con la strategia di investimento a lungo termine di QIA, in linea con gli obiettivi di sostenibilità e decarbonizzazione delle due società”. L’operazione complessiva, condizionata alla “approvazione del cambio di controllo” e alla “approvazione delle competenti autorità antitrust”, prevede per le fasi successive che EGP e QIA diano vita a una nuova entità legale per gli sviluppi futuri in Africa subsahariana: a seguito del perfezionamento tutte le entità legali saranno raggruppate in un'unica joint venture.

 

L’ottica, come indicato da Francesco Starace, è dunque “accelerare lo sviluppo delle energie rinnovabili nell'Africa subsahariana contribuendo al perseguimento continuo dei suoi ambiziosi obiettivi in questo settore”: un percorso dunque che porterà a valorizzare “l'immenso potenziale rinnovabile della regione” supportando al contempo la crescita di “un modello di sviluppo economico più sostenibile in questa parte del mondo”. 

Redazione Enel

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy. Accetta e chiudi