• {{searchSuggestions.title}}

Francesco Starace: Enel nel Diversity and Inclusion Index 2021

Starace: l’impegno trasversale di Enel riconosciuto nell’indice elaborato da Refinitiv

{{item.title}}

Non solo la riconferma. Enel migliora il proprio posizionamento nella Top 100 del Diversity and Inclusion Index 2021 rispetto allo scorso anno: l’indice elaborato da Refinitiv, società fornitrice di dati finanziari a livello globale, colloca il Gruppo guidato da Francesco Starace al settimo posto a livello globale e al primo posto tra le società italiane per l’attenzione alla diversità di genere, alle politiche di inclusione sul posto di lavoro e allo sviluppo del capitale umano.

Siamo onorati di essere stati confermati nel Refinitiv Diversity and Inclusion Index 2021 e di essere nuovamente riconosciuti come leader nel nostro raggruppamento industriale”, ha commentato in merito l’AD Francesco Starace parlando dell’impegno trasversale di Enel in questi ambiti: promuovere la presenza delle donne nel CdA e nelle posizioni direttive nonché l’integrazione delle persone con disabilità, migliorare le competenze del personale, creare benefici sociali e soluzioni finalizzate a garantire a tutto lo staff l’equilibrio tra vita professionale e vita privata.

Si tratta di un ulteriore importante riconoscimento del nostro continuo impegno sui principi di pari opportunità e integrità ed è il risultato della nostra costante attenzione alla diversità di genere, alle politiche di inclusione sul posto di lavoro e allo sviluppo del capitale umano”, ha sottolineato infatti l’AD Francesco Starace spiegando come tali principi di sostenibilità siano integrati “nelle nostre attività operative e nei servizi che forniamo ai nostri clienti”.

“Siamo onorati di essere stati confermati nel Refinitiv Diversity and Inclusion Index 2021 e di essere nuovamente riconosciuti come leader nel nostro raggruppamento industriale”

Francesco Starace, Enel CEO

Basandosi su 24 parametri ripartiti in quattro categorie principali (diversità, inclusione, sviluppo delle persone e controversie), il Diversity and Inclusion Index indica le prime 100 società quotate tra le oltre 11 mila analizzate che offrono l’ambiente di lavoro con il maggior grado di diversità e inclusione a livello mondiale. L’indice è dunque calcolato ponderando ciascun parametro sulla base dell’importanza della società sul mercato e sul confronto di ogni azienda con altre aziende comparabili. Enel per il secondo anno consecutivo guida inoltre il raggruppamento industriale “Electric Utilities & IPPs” del Diversity and Inclusion Index: anche Enel Américas, la società latino-americana di Enel, è presente nell’indice.

Per il futuro, ci impegniamo a migliorare ulteriormente i nostri risultati in questi ambiti, a vantaggio dei nostri stakeholder e con l’obiettivo di contribuire alla creazione di una società più inclusiva”, ha annunciato infine l’AD Francesco Starace.

 

Redazione Enel