• {{searchSuggestions.title}}

Francesco Starace all’Italian Energy Summit 2021

Le prossime sfide della transizione energetica secondo Francesco Starace

{{item.title}}

Intervenuto all’Italian Energy Summit de “Il Sole 24 Ore”, in programma il 29 e 30 settembre, l’AD di Enel Francesco Starace si è soffermato sulle opportunità derivanti dal PNRR per la transizione energetica, ormai non più una scelta ma una necessità impellente: “Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ha di fatto due binari che viaggiano assieme: da una parte la disponibilità di fondi (200 miliardi di euro circa) e dall'altra le riforme strutturali per far sì che ci sia un’ulteriore leva sui fondi privati e sugli sblocchi autorizzativi”. 

“Per garantire una transizione giusta è necessario il completamento delle riforme e il potenziamento della formazione tecnica a vantaggio della comunità per fare crescere nuovi professionisti”

Francesco Starace, Enel CEO

Nell’ambito del PNRR, come ha sottolineato Francesco Starace, Enel ha presentato progetti per 26 miliardi. Di questi “solo 6 miliardi sono fondi che andiamo a richiedere per far partire alcune iniziative, gli altri 20 miliardi non hanno bisogno di fondi Ue ma che le riforme si compiano”. Per l’AD di Enel dunque “molto più importante è che si facciano le riforme strutturali”: ai progetti presentati nell’ambito del PNRR è infatti legata anche la creazione, a livello di indotto, di 100mila posti di lavoro.

Le riforme, unitamente alle nuove tecnologie impiegate nella transizione energetica ed ecologica, giocano un ruolo fondamentale in questa prospettiva: il rischio è di non riuscire a sfruttare pienamente le grandi opportunità di lavoro e di inclusione sociale ed economica a cui apre l’economia green. Il “cambio di paradigma” auspicato da Francesco Starace è quanto mai necessario: per essere in grado di cogliere pienamente le opportunità di crescita e innovazione offerte dalla transizione bisogna puntare sulle competenze e, come ribadito dall’AD di Enel, nel “potenziamento della formazione tecnica a vantaggio della comunità per fare crescere nuovi professionisti”.

 

Redazione Enel