• {{searchSuggestions.title}}

Ambrosetti Club: incontro con Francesco Starace

Francesco Starace: sviluppo digitale e progressi della scienza dei materiali, questi i principali driver della transizione nel settore energetico

{{item.title}}

La transizione è inevitabile, si espande e travalica altri settori: a evidenziarlo lo scorso 24 ottobre alla business community di The European House - Ambrosetti è stato Francesco Starace. Nel corso del phygital meeting “Il ruolo chiave della transizione energetica per affrontare la crisi” l’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Enel ne ha sottolineato l’unicità in quanto “i suoi paradigmi hanno ricadute su altri settori industriali e anche per questo si impone e risulta irreversibile ed inevitabile”. Tale processo iniziato una decina di anni fa è correlato a dinamiche di grande portata: lo sviluppo del digitale e i progressi costanti della scienza dei materiali nel settore energetico ne sono ancora oggi i principali driver.

Intuendone prontamente il peso Enel ha deciso di utilizzare da subito questa “grande leva di creazione di valore” e avviare internamente un percorso di trasformazione digitale anticipando quindi i tempi e gli esiti della trasformazione digitale nell’economia del mondo. Le sfide che si sono aperte di recente per il settore energetico non devono essere interpretate per Francesco Starace come qualcosa di contradditorio rispetto agli obiettivi della transizione energetica: al contrario l’attuale fase emergenziale deve essere letta come una situazione momentanea che implica un impegno ancor più grande ma da contestualizzare comunque all’interno di un percorso più lungo, inarrestabile quale è la transizione ecologica. 

“La transizione è inevitabile, si espande e travalica altri settori”

Francesco Starace, Enel CEO

Enel, ha poi spiegato l’AD Francesco Starace, si inserisce in questo percorso impegnandosi sempre più fortemente “per rendere l’elettrificazione conveniente, facile e sicura”: l’elettricità da fonti rinnovabili è infatti il vettore energetico più efficiente, sostenibile e conveniente e offre soluzioni per la decarbonizzazione dell’industria, l’efficienza nei trasporti, la riduzione dell’inquinamento, la digitalizzazione. È grazie a un progressivo utilizzo dell’elettricità da fonti rinnovabili in servizi e attività come mobilità, riscaldamento, produzione industriale che il futuro pulito, verde, senza emissioni in atmosfera di gas serra e altri agenti inquinanti fino ad ora auspicato può diventare realtà.

 

Redazione Enel