• {{searchSuggestions.title}}

Francesco Starace: Net Zero Company Benchmark, obiettivi raggiunti

Enel è la prima azienda ad essere pienamente allineata con i parametri dettati dal Climate Action 100+: il commento dell’ad Francesco Starace

{{item.title}}

L’AD Francesco Starace lo ha definito a ragione un “grande risultato per Enel”, riconosciuta prima azienda ad aver pienamente allineato le proprie informative aziendali con il Net Zero Company Benchmark di Climate Action 100+. L’iniziativa include circa 700 investitori a livello globale ed è responsabile di oltre 68 trilioni di dollari USA in asset gestiti con l’obiettivo di assicurare che le aziende maggiormente responsabili delle emissioni di gas serra nel mondo agiscano concretamente sul fronte del cambiamento climatico.

Il Net Zero Company Benchmark è stato lanciato nel marzo dello scorso anno da Climate Action 100+ nell’ottica di definire i parametri chiave di successo per l’allineamento delle aziende con un futuro a emissioni zero e con gli obiettivi dell’Accordo di Parigi: gli investitori impegnati con “focus companies” nell'ambito di Climate Action 100+ si basano quindi su di esso in quanto raccoglie informazioni chiare e confrontabili sulle modalità con cui le aziende stanno riallineando le proprie strategie ed operazioni aziendali su questo fronte.

“La dimostrazione che una chiara strategia legata al clima e un dialogo costruttivo tra le aziende e gli azionisti possono comportare significativi passi avanti verso il raggiungimento degli impegni Net Zero in linea con l'Accordo di Parigi.”

Francesco Starace, Enel CEO

National Trust, abrdn e Robeco, impegnati nell’iniziativa insieme a Enel, hanno quindi riconosciuto la conformità dell’azienda ai criteri alla base degli indicatori del Benchmark a fronte “degli sforzi compiuti per il rilascio di informative collegate al clima che sono pienamente allineate alle aspettative dei nostri investitori”: inoltre, come emerge anche dalle parole dell’AD Francesco Starace, è “la dimostrazione che una chiara strategia legata al clima e un dialogo costruttivo tra le aziende e gli azionisti possono comportare significativi passi avanti verso il raggiungimento degli impegni Net Zero in linea con l’Accordo di Parigi”.

Enel è attualmente impegnata nella decarbonizzazione delle proprie attività, in linea con un percorso di contenimento della temperatura globale a 1,5 °C: inoltre punta a raggiungere l’obiettivo Net Zero entro il 2040. In particolare la strategia di decarbonizzazione prevede la transizione verso la generazione da energie rinnovabili e sistemi di accumulo, l’uscita graduale dalla generazione di energia elettrica da carbone entro il 2027 e dal gas naturale, sia a livello di generazione di energia che di vendite ai clienti, entro il 2040.

Ci auguriamo di poter continuare la nostra cooperazione con Climate Action 100+ e speriamo che il risultato di Enel incoraggi altre aziende ad aumentare i loro impegni per la lotta al cambiamento climatico”, ha infine evidenziato l’AD Francesco Starace.

 

Redazione Enel